sabato 15 maggio 2010

A volte ritornano.

Oggi parliamo di GIF animate.












 
Le care vecchie gif animate, che sono di nuovo uscite allo scoperto da msn (dove erano state relegate, perchè sostituite dalle animazioni flash nei siti), e sono tornate di moda da un po' di tempo.
Ad esempio su ffffound! se ne trovano parecchie.
E ci sono siti bellissimi, come questo I am not an artist, che ne propongno di davvero belle.
Senza contare che c'è gente come Gaspar Learge che con le gif ha creato il proprio stile personale.















Come mai queste immagini animate, che sembravano aver avessero fatto il proprio tempo, sono di nuovo così diffuse? Credo chei motivi siano cinque (we, io non sono un critico, vi dico come la vedo io):

1) Con l'evoluzione continua del web le gif sono ormai diventate qualcosa di vintage. Archeologia dell'industria immateriale.

2) Sono molto più leggere di una animazione flash, e permettono quindi di essere condivise immediatamente, ad esempio tramite tumblr (per esempio qui) o twittate con twitpic.

3) A volte seguono uno dei principi base della creatività: non conta quanto sia sfarzosa la realizzazione, conta l'idea.
Sono semplicissime da realizzare e non ci vuole nulla per caricarle, ma se usate con creatività possono dare risultati carini, come per le forbicine che nuotano qui sotto:















O come per le linee di questo quaderno.
 














 O per questa misteriosa scatoletta (in effetti già un po' più complessa).














Questo cagnolino:



















O questo fucile, che secondo me è geniale, nella sua semplicità:





4) Si sposano bene, anzi benissimo, con alcune delle tendenze di oggi.

Ad esempio con il collage surreal/retro/futurista (che a me fanno venire in mente Max Enrnst).
Questo è il primo esempio che ne ho trovato, forse uno dei peggiori.




Stanno bene con la lomografia (vera o ritoccata con le curve in photoshop che sia) e con la fotografia analogica, come ci dimostra la grandissima M.I.A. in questo link (purtroppo ci dovete cliccare sopra).
O comunque con effetti vintage che richiamano l'analogico (e lo stereoscopico):



















E per fare l'ultimo esempio vanno a pennello con il ritorno ai primi anni '90:













5) Ultimo, ma non meno importante, permettono di scatenare la nostra voglia di Kitch:
































E difatti spesso si rifanno agli anni '80:















Ormai è possibile postarle perfino su facebook, caricandole come immaginidel profilo (ma se le si tiene come avatar non si muovono, bisogna cliccarci sopra e vederle nell'album, o condividerle).

Ciao dal vostro illustrascarpe.




















Se avete commenti o critiche da fare (e potrebbero essere tante - non ho nemmeno il coraggio di rileggere le sciocchezze che posso aver postato) scrivetemi pure a domenico.marazia@gmail.com
Si è verificato un errore nel gadget